• Home
  • /
  • Caraibi
  • /
  • Organizzare un viaggio a Cuba: tutto ciò che devi sapere
Come organizzare un viaggio a Cuba

Organizzare un viaggio a Cuba: tutto ciò che devi sapere14 min read

Un viaggio a Cuba è da fare. PUNTO.

Sai perché?

Perché un viaggio a Cuba equivale a fare un viaggio nel tempo, un tuffo nel passato! Non troverai un posto così al mondo.

Cuba è un paese complesso dalle mille contraddizioni, incomprensibili a chiunque la visiterà anche più di una volta. E’ uno dei pochi posti al mondo capace prima di esasperarti e un attimo dopo di entusiasmarti.

Devi visitarla per renderti conto.

Organizzare un viaggio a Cuba non è semplice. E’ la prima destinazione che mi ha messo realmente in difficoltà. Non sapevo da dove iniziare credimi.

Ecco perché ho deciso di scrivere diversi articoli su questo paese in maniera tale da metterti in condizione di partire.

Cose da fare prima di partire per un viaggio a Cuba

Il volo

Se hai già letto qualche altro itinerario su TripLife, avrai imparato che la prima cosa che dovrai fare prima di partire per un viaggio è controllare il sito della Farnesina Viaggiare Sicuri. Così facendo escluderai eventuali vaccinazioni obbligatorie e avrai un quadro generale sul paese che stai per visitare.

Volare a Cuba è molto semplice. I voli per cuba dall’Italia portano quasi tutti a L’Havana. Non ti puoi sbagliare.

Io e Ilaria ci siamo mossi in ritardo. Abbiamo trovato il volo più economico da Milano facendo scalo a Istanbul prima di arrivare a L’Havana. Abbiamo volato con la Turkish Airlines pagando il volo ben 760€. Non poco.

Documenti necessari per un viaggio a Cuba

Per entrare a Cuba, a differenza di altri paesi, non basta il passaporto.

Dal 2010, oltre al passaporto, è necessario stipulare una polizza assicurativa e procurarsi un visto (tarjeta turistica in cubano).

Partiamo dal visto. Puoi acquistarlo:

  • presso l’ambasciata cubana presente a Milano e a Roma, a questo link trovi indirizzi e recapiti telefonici;
  • oppure presso un’agenzia che si occupa di visti. Io mi sono recato all’agenzia CubaPoint che si trova proprio sotto il consolato cubano a Milano. Questo è il metodo più veloce.

Viaggio a Cuba - Tarjeta turistica

Il costo del visto è di 25€. Il rilascio è immediato. 

Tramite alcune agenzie come la Pampero Viaggi è possibile la spedizione del visto direttamente presso il tuo domicilio pagando le spese di spedizione.

Il visto d’ingresso permette una permanenza a Cuba di massimo 30 giorni. E’ prorogabile fino a 60 recandosi presso gli uffici di immagrazione di Cuba, una volta in loco.

 

Le informazioni da fornire all’agenzia o al Consolato per ottenere il visto sono:

  • il numero di passaporto con relativa scadenza;
  • l’indirizzo a Cuba in cui alloggi il primo giorno;
  • la data di partenza e di ritorno.

Per quanto riguarda la polizza assicurativa è obbligatoria la sola copertura sanitaria. Nell’agenzia CubaPoint vi offrono un pacchetto visto+assicurazione al costo di 55€.

Io sinceramente ho preferito acquistare separatamente una polizza assicurativa in quanto quella offerta dall’agenzia aveva dei massimali bassi e prevedeva appunto solo la copertura sanitaria.

Ho speso un pò in più ma ho preferito essere coperto in tutto.

Ti consiglio di leggere la mia guida su qual è la migliore assicurazione per i viaggi.

Un ultima cosa:

prima di partire per il mio viaggio a Cuba in molte guide ho letto che quando avrei lasciato Cuba, in aeroporto, avrei dovuto pagare 25 CUC per uscire dal paese. Io per uscire da Cuba non ho pagato nulla. Probabilmente le cose saranno cambiate.

Alloggiare a Cuba è “particular”

Il motivo principale della difficoltà nell’organizzare un viaggio a Cuba? Tanti.

Prima fra tutti gli alloggi. Probabilmente Cuba è l’unico posto al mondo dove non è possibile affidarsi a Booking.com.

Credimi questa è una cosa che mi ha mandato letteralmente nel pallone.

La soluzione migliore per viversi Cuba è dormire nelle case particulares.

E gli hotel? Tutti gli hotel cubani sono di proprietà statale e sono presenti solo nelle principali città cubane. Per non parlare poi delle tariffe; ti posso assicurare che sono un vero e proprio salasso.

Ritorniamo alle case particular. Cosa sono?

Le case particular sono camere o un intero appartamento in affitto gestiti da privati. In poche parole, le case particular sono i Bed and Breakfast cubani.

Come tipologia di sistemazione non ero molto convinto. Dormire in casa con i proprietari e con altri viaggiatori, seppure in camere diverse, mi metteva parecchio a disagio. L’idea non mi convinceva.

Una volta arrivato, e preso confidenza con le persone che mi hanno ospitato durante il mio viaggio a Cuba, ti posso assicurare che mi sono sentito a casa anche a migliaia di chilometri di distanza.

Non tanto io, ma Ilaria prima di partire era parecchio scettica su queste case e sulla loro pulizia…sappiamo come sono le donne…

Alla fine si è dovuta ricredere!

Ilaria durante un viaggio a Cuba

Come riconosco una casa particular autorizzata?

I cubani devono ovviamente avere una licenza legale per affittare una stanza o l’intera casa ai turisti.

Una casa particular per essere legale deve avere apposto sulla porta di ingresso, o sul portone del palazzo, una targhetta come questa in foto:
Casa Particular - Viaggio a Cuba

Questo è il metodo più semplice per riconoscere subito una casa particular legale da una abusiva.

Cosa rischi se alloggi in una casa abusiva? In primis una bella multa, e poi di ritrovarti per strada con i bagagli senza un posto dove poter dormire.

Che poi non c’è nemmeno tutta questa convenienza nel soggiornare in una casa non legale. I prezzi sono praticamente identici.

Come faccio a trovare le case particular per il mio viaggio a Cuba?

Trovare una casa particular a Cuba non è difficile. Hai bisogno solo di qualche dritta.

Esistono diversi siti internet che permettono, selezionando la città, di trovare case particular. In poche parole, questi siti fanno da tramite tra te che cerchi una casa e il cubano che cerca di affittarla.

Per il mio viaggio a Cuba ho dato un occhiata ai siti AmorCuba e M&S Case Particular Cuba. Ovviamente il prezzo che ti verrà richiesto include il costo del servizio. In genere c’è una maggiorazione di 7/10€ per notte a stanza. Ma almeno così puoi renderti conto subito di cosa stiamo parlando e di come sono in linea di massima le case particular.

Il mio consiglio è di trovare le case particular così:

  1. recati sul sito di Tripadvisor tramite questo link;
  2. inserisci la località e le date in base alle tue esigenze (Havana, Vinales, Varadero ecc.).

A questo punto hai una lista di tutte le case particular di quella determinata città che puoi ordinare in base al numero di recensioni positive. Ora ti basterà copiare e incollare su Google il nome della casa particular per trovare in rete informazioni come la mail con la quale puoi contattare il proprietario della casa.

Puoi provare anche a cercare la casa particular su Facebook tramite i nomi che hai trovato su TripAdvisor e contattare i proprietari su Messenger.

In questa maniera puoi risparmiare i costi del servizio dei vari siti che ti ho accennato prima.

Io mi sono sempre trovato bene nelle case particular in cui alloggiato. Sentendomi sempre ben accetto.

Casa particular - Viaggio a Cuba

Casa particular a Vinales

Ricorda:

quando contatti il proprietario di una casa particular che ti interessa, fornisci in maniera precisa le date di arrivo, di partenza e il numero di persone. La conferma avviene tramite mail e non c’è bisogno di nessun pagamento anticipato.

Quanto costa dormire in una casa particular a Cuba?

Alloggiare a Cuba è probabilmente una delle poche cose economiche (per un turista).

I costi vanno dai 25 ai 45 CUC (1 CUC=1 € circa).

La differenza di prezzo dipende dalla città (l’Havana, Trinidad e Varadero sono più care rispetto ad altre cittadine cubane), dal numero di letti presenti in una stanza, se si tratta di una stanza singola o di un intero appartamento e se il bagno è privato o condiviso con altri membri della casa.

Il prezzo è inteso a camera e non a persona.

Extra pagherai solo la colazione che ovviamente è facoltativa.

In genere ha un costo di 5 CUC a persona. Solitamente la colazione comprende frutta, uova, toast, marmellata, latte e caffè.

Organizzare i vari spostamenti durante il vostro tour di Cuba

Organizzare gli spostamenti a Cuba non è affatto semplice.

Ti spiego meglio.

Una volta sull’isola spostarsi è semplice. Ciò che risulta difficile è riuscire a programmarsi tutti questi spostamenti dall’Italia.

Perché? Perché Cuba è Cuba  (ti assicuro che poi capirai quando sarai lì)

Se hai intenzione di noleggiare un auto allora il discorso cambia.

Noleggiare un auto a Cuba

Puoi noleggiare un auto per il tuo tour di Cuba nelle hall dei grandi hotel dell’Havana. Prima tra tutti l’Hotel Inglaterra che si trova nei pressi del Parque Central.

Se hai intenzione di andare a Cuba nei mesi di luglio e agosto, vista la disponibilità limitata, ti conviene prenotare un auto dall’Italia. Sul sito AmorCuba è possibile noleggiarla.

I costi per noleggiare un auto a Cuba non sono particolarmente economici. Metti in preventivo di spendere all’incirca 70 CUC al giorno per una vettura di media cilindrata.

La patente di guida italiana è riconosciuta, quindi ti basterà solamente questa e il passaporto per il noleggio. Oltre a un deposito cauzionale tra i 250 e gli 800 CUC (in contati o con carta di credito).

Guidare a Cuba non significa solo guidare in un paese diverso, ma vuol dire guidare su un altro pianeta.

Viaggio a Cuba

Autopista Nacional – Cuba

La segnaletica stradale è quasi assente, spesso non sono indicati i limiti di velocità o le strade a senso unico. Il manto stradale non è nelle migliori condizioni e ci sono tanti controlli da parte della polizia locale.

Quindi se noleggerai un auto a Cuba fa attenzione e sopratutto rispetta  i limiti di velocità.

Le altre due alternative per spostarsi a Cuba sono:

  • i taxi colectivo
  • e gli autobus della compagnia Viazul.

Taxi colectivo a Cuba

Il dubbio più grande che avevo prima di partire per Cuba è stato proprio questo:

Noleggiare o non noleggiare un auto. Questo è il dilemma.

Solo dopo aver trascorso circa tre giorni sull’isola ho capito di aver fatto la scelta giusta: taxi colectivo.

A Cuba ci si può spostare facilmente usando questo metodo di trasporto. I colectivo sono dei taxi che fanno servizio su itinerari più o meno prestabiliti a breve e lunga percorrenza. Di solito partono quando sono al completo.

Io li ho utilizzati per spostarmi praticamente ovunque a Cuba. Dall’Havana a Vinales, per andare poi a Cienfuegos, Trinidad e proseguire poi per Varadero.

Per prenotare una corsa su un taxi colectivo ti conviene chiedere al proprietario della tua casa particular. Oppure anche per strada ti risulterà facile trovarne uno. Io ho sempre cercato di barattare sul prezzo, anche se non sempre ci sono riuscito.

Quanto costa spostarsi in taxi colectivo a Cuba?

Ovviamente dipende dalla tratta. Ti dico quanto ho pagato io per i miei spostamenti così da poterti fare un’idea:

  • L’Avana – Vinales              15 CUC a testa (circa 3 ore di viaggio);
  • Vinales – Cienfuegos        30 CUC (8 ore di viaggio…e che viaggio!);
  • Cienfuegos – Trinidad      10 CUC a testa (una sola ora di viaggio);
  • Trinidad – Varadero         25 CUC per 4 ore di viaggio;
  • Varadero – L’Avana          15 CUC per 2 ore e mezza di viaggio.

I tempi di percorrenza prendili tutti con le pinze. Credimi gli inconvenienti e i contrattempi sono all’ordine del giorno a Cuba.

Anche se spesso ho perso la pazienza, in fin dei conti mi sono parecchio divertito a spostarmi con i colectivo.

Con questi taxi hai la possibilità di viaggiare su quelle classiche auto d’epoca americane che avrai visto sicuramente in qualche foto di Cuba. Che parlando tra me e te non so nemmen io come possano camminare ancora. Auto del 1959 in ottime condizioni se paragonate alla mia che ne ha appena 10!

Viaggio a Cuba - Spostarsi con colectivo

Taxi Colectivo del 1959

E poi vuoi mettere di poter viaggiare sempre in compagnia? Hai l’occasione di poter conoscere altri viaggiatori e scambiarti consigli sul viaggio stesso.

Ah dimenticavo! Un altro enorme vantaggio di spostarsi con i colectivo a Cuba che i cubani chiamano “casa casa”. In pratica il taxi ti verrà a prendere alla casa particular dove alloggi e ti porterà alla casa particular di destinazione.

Spostarsi in autobus a Cuba

La principale compagnia di autobus a Cuba è Viazul.

Ha una buona rete di collegamento su tutta l’isola. E’ possibile conoscere gli orari,le tratte e addirittura acquistare i biglietti tramite il loro sito web.

Un ottimo vantaggio rispetto ai colectivo è la presenza dell’aria condizionata. Un gran bel vantaggio se ci pensi.

E’ anche vero che devi recarti tu, con i tuoi bagagli, allo stazionamento per prendere il bus. Spesso partono in ritardo e i tempi di percorrenza sono molto più lunghi rispetto ai taxi colectivo.

E poi sei proprio sicuro di voler rinunciare a quella magia di spostarti con le auto d’epoca e vivere appieno l’esperienza on the road cubana?

E i treni a Cuba?

A meno che tu non abbia la pazienza di un santo lascia perdere.

Come pagare a Cuba: CUC o CUP?

La moneta è uno degli aspetti più complessi di un viaggio a Cuba. Ma tranquillo cerco di essere breve e chiaro.

A Cuba esistono due monete i CUP e i CUC.

La moneda nacional chiamata anche pesos cubani (CUP) è la moneta del popolo. Il governo paga in CUP gli stipendi dei dipendenti pubblici.

I pesos convertibles (CUC) sono la moneta utilizzata per lo più dai turisti.

Attenzione ai pagamenti

Un CUC vale circa 1€. Mentre la moneda nacional vale molto meno dei CUC infatti circa 24 pesos equivalgono a 1 CUC.

Nei musei, nei ristoranti, nelle case particular, per i taxi colectivo, per internet e per tante altre cose tu userai i CUC.

Ma fai attenzione al resto. Tu stai pagando in CUC, attento che il resto ti sia dato in CUC e non in CUP che come ti ho già detto vale molto meno. Guarda bene le banconote e assicurati che su di esse ci sia scritto pesos convertibles per essere un CUC.

Viaggio a Cuba - Differenza CUC CUP

Differenza tra CUP e CUC

La differenza di prezzo è assurda in base a quale moneta utilizzerai. Nei posti turistici come ad esempio la maggior parte dei ristoranti il menù sarà scritto con i prezzi in CUC. Mentre per le piccole botteghe per strada noterai maggiormente la differenza.

Ad esempio una pizza da asporto venduta da piccole bancarelle per strada ti costa 3 CUP o 3 CUC. Quindi per il cubano costerebbe circa 10 centesimi di euro quella pizza, mentre per te che sei un turista circa 3 €!

Questo è assurdo lo so.

Ma lascia che ti spieghi come poter risparmiare a Cuba.

In molte guide ho letto che il turista non può pagare in CUP. Non è assolutamente vero credimi. A Cuba puoi cambiare i soldi in uffici chiamati Cadeca. Ne troverai almeno una in ogni città che visiterai.

Ricordati che di domenica in alcune città le Cadeche sono chiusi.

In questi uffici puoi cambiare i tuoi euro in CUC. Solo una volta che avrai i CUC potrai cambiarli in CUP.

Quindi per avere i pesos cubani (CUP) devi prima cambiare i tuoi soldi da euro in CUC; una volta che avrai i CUC sempre nella Cadeca potrai cambiarli in CUP.

Viaggio a Cuba - Cadeca Soldi

Giuseppe e Ilaria mentre aspettano di entrare nella Cadeca

Con i pesos cubani (CUP) non pensare di poter pagare ovunque. Ti serviranno per le piccole cose come pagare nelle botteghe per strada, nei mercati, in alcuni ristoranti poco turistici (controlla sempre il menù) e nelle gelaterie più famose di tutta Cuba: Coppelia.

Pensa che una coppia di gelato la pagherai al cambio circa 15 centesimi di euro. Mente in CUC ti costerebbe circa 4 €.

A Cuba regna il contante. E’ molto difficile trovare esercizi commerciali che ti fanno pagare con il bancomat o carta di credito. Mentre esistono diversi sportelli bancomat per prelevare i soldi.

Ti consiglio per questo viaggio di portarti dall’Italia un bel pò di soldi e cambiarli quando sarai a Cuba. 

Ricordati che sia i CUC che i CUP al di fuori di Cuba valgono come i soldi del Monopoli: zero. Le monete cubane non sono riconosciute da nessuna banca, quindi quando lascerai Cuba cambia nella Cadeca i soldi che ti sono avanzati. Trovi una Cadeca anche all’interno dell’aeroporto a L’Avana.

E Internet a Cuba?

Tranquillo, tranquillo.

Puoi navigare in Internet durante il tuo viaggio a Cuba. Ho scritto una guida sempre qui su TripLife su come poter navigare. CLICCA QUI per leggerla.

Quando andare a  Cuba?

Ti dico subito che il periodo migliore per andare Cuba è da fine novembre a metà aprile e coincide con la stagione secca cubana. Ho scritto un articolo abbastanza dettagliato su quando andare a Cuba, ti consiglio di leggerlo.

In conclusione

Come hai potuto leggere prima di partire per un viaggio a Cuba hai bisogno di sapere bene alcune cose.

L’organizzazione dall’Italia è relativa, tante cose dovrai pianificarle una volta che arriverai sull’isola. Quindi sappi che questo è un viaggio differente rispetto ad altri che probabilmente hai già fatto, ma proprio per questo motivo potrebbe essere uno dei tuoi viaggi più belli!

Che poi sai cosa ho capito una volta tornato in Italia?

Ho capito che durante un viaggio a Cuba puoi aspettarti l’inaspettato!

PURA VIDA

Guarda le foto della “mia” Cuba in…30 scatti.

Vede la vita come un pirotecnico gioco. Spesso si affida al caso. Passeggero della Terra.

7 Comments

  • Federica

    24/10/2017 at 1:34 am

    Ciao Enzo davvero interessante, io sto organizzando il mio viaggio a Cuba per fine febbraio. Mi saranno molto utili i tuoi consigli…😉

    Rispondi
  • Marzia Pellegrino

    24/04/2018 at 11:17 pm

    Ciao Enzo, grazie per il tuo articolo interessantissimo, in effetti una vacanza a Cuba, a quanto ho capito, è un’esperienza particolare e quindi è bene partire ben informati!
    A questo punto, volendo visitare l’isola, quali tappe consiglieresti tra le più caratteristiche e suggestive?
    Ho visto nelle tue foto anche uno splendido mare,in quale laocalità ti trovavi? Almeno nei posti di mare è preferibile optare per un hotel/villaggio (invece delle case particular) se si è in coppia e si vuole trascorrere almeno 4-5 giorni di relax totale?
    Grazie mille!

    Rispondi
    • Enzo Di Somma

      03/05/2018 at 10:33 pm

      Ciao Marzia,scusami se ti rispondo solo ora.
      Cuba è un Paese stupendo, dalle mille difficoltà ma che sa regalare momenti unici a chi sa apprezzare la loro cultura.
      Noi abbiamo fatto:
      L’Avana, Vinales, Cayo Jutias, Cienfuegos, Trinidad e Varadero. Quelle assolutamente da non perdere oltre a L’Avana sono Vinales (la mia preferita) e Trinidad. Cienfuegos carina ma non più di un giorno.
      Nei posti di mare ci sono tanti bellissimi hotel ma noi per rientrare nelle spese di viaggio abbiamo per una casa particulares e ci siamo trovati abbastanza bene.

      Rispondi
  • Giulia

    31/05/2018 at 8:29 am

    Ciao!
    Bellissimo articolo, grazie! 😊
    Sto pensando di andare a Cuba a fine febbraio-inizio marzo. Volevo sapere quanto tempo serve per godersi Cuba? Tu quanto tempo ci sei stato? Quanto tempo mi consigli di rimanere?
    Ti ringrazio

    Rispondi

Lascia un commento

Shares