• Home
  • /
  • Italia
  • /
  • Scopri le meraviglie delle Cinque Terre – Itinerario di 2 giorni
Itinerario di 2 giorni delle Cinque Terre

Scopri le meraviglie delle Cinque Terre – Itinerario di 2 giorni5 min read

Ecco il mio itinerario di 2 giorni delle Cinque Terre per scoprire tutte e 5 i suoi borghi.

Dopo il mio articolo in cui vi ho parlato della bellezza delle Cinque Terre, mi avete chiesto in molti cosa vedere o quale sia il borgo più bello. Mi spiace ma nonostante ci sia stato più volte proprio non riesco a rispondere a questa domanda.

C’è l’imbarazzo della scelta!

Ecco perché ho deciso di scrivere un itinerario di 2 giorni delle Cinque Terre così da aiutarti a gestire al meglio il tuo weekend!

Giorno 1

Monterosso al Mare

Inizia il tuo viaggio delle Cinque Terre partendo dal borgo più grande: Monterosso al Mare. Questo borgo è sempre molto affollato perché offre la spiaggia più estesa e accessibile tra tutte le Cinque le Terre: la spiaggia di Fegina.

Per la spiaggia ci sono sia lidi attrezzati con sdraio, docce e spogliatoi che porzioni di spiaggia pubblica (anche qui sono presenti docce e sono gratuite). Particolare è la statua del Gigante che si trova incastonata sul lato destro della spiaggia.

Itinerario di 2 giorni delle Cinque Terre

Dopo la mattinata al mare, risali su per il borgo. Meritano una visita la Chiesa di San Francesco ed il Parco letterario dedicato ad Eugenio Montale.

Sentiero Azzurro

Dopo aver visitato Monterosso, puoi raggiungere il borgo successivo, Vernazza, tramite il Sentiero Azzurro.

Il Sentiero Azzurro è il percorso più famoso, più semplice e più visitato che si possa fare alle Cinque Terre.

Il sentiero parte da Rio Maggiore e arriva a Monterosso, attraversando Manarola, Corniglia e Vernazza.

Il tratto che interessa a noi è lungo circa 3,8 km e richiede non meno di 2 ore. Quindi allacciati le scarpe da ginnastica e buona passeggiata!

Percorrendo questo sentiero potrai apprezzare i terrazzamenti e i panorama mozzafiato che hanno reso unico il paesaggio delle Cinque Terre.

Lo so, ti starai chiedendo quanto sia impegnativo questo percorso. Ti dico solo che nonostante il dislivello è di facile accesso anche per persone che come me non sono affatto allenate per questo tipo di attività.

Per gli amanti del trekking esistono molte opportunità per continuare questo sentiero rendendolo sì più faticoso ma anche molto più interessante.

Il Sentiero Azzurro così come altri percorsi sono a pagamento.

Per info su altri sentieri e costi ti rimando al sito ufficiale del Parco delle Cinque Terre.

Vernazza

Dopo aver passeggiato per circa due ore, raggiungerai finalmente Vernazza.

Tranquillo, se non ti va di camminare, puoi raggiungere questo borgo semplicemente in treno, dista una sola fermata da Monterosso.

Altra alternativa per raggiungere Vernazza è via mare con il battello che collega le Cinque Terre. Il costo del biglietto è gratuito per i possessori della Cinque Terre Card.

Vernazza ha una lunga stradina centrale che parte dalla stazione per aprirsi poi in un graziosissimo porticciolo, forse il più bello tra tutti!

Un luogo romantico dove perdersi tra profumi, sapori, vicoli e colori.
Risalire i carrugi (caratteristici vicoli stretti), godere dei panorami che si aprono improvvisamente e gustare qualche delizioso piatto tipico è il modo migliore di godersi questo luogo magico ed indimenticabile.

Itinerario di 2 giorni delle Cinque Terre

Il punto panoramico più interessante è quello che potete ammirare dall’antica Torre Medievale. Da qui avrai come l’impressione di abbracciare Vernazza.

Manarola

Riprendi ora il treno e scendi a Manarola.

Manarola è il borgo più antico delle Cinque Terre. Qui, ancora di più rispetto agli altri borghi, le case sembrano un prolungamento delle scogliera e sono così vicine e attaccate tra di loro che agli occhi Manarola appare come un alveare colorato!

Con lo sguardo rivolto verso il porto, prosegui verso destra, c’è una breve sentiero che ti porterà nel punto panoramico più bello di Manarola. A questo punto il tramonto è alle porte, accomodati ai tavoli del piccolo locale Nessun Dorma e goditi il panorama.

Il suo punto di forza è logicamente il panorama mozzafiato a picco su Manarola. Goditi qui il tramonto sorseggiando un buon calice di vino accompagnato da prodotti locali.

Itinerario di 2 giorni delle Cinque Terre

Grazie all’artista Mario Andreoli a Manarola è possibile ammirare durante il periodo natalizio uno dei presepi più grandi e suggestivi al mondo. Qui infatti, dal’8 dicembre ai primi di febbraio è possibile ammirare l’intera collina del borgo ricoperta da circa 300 statue di pastori a grandezza naturale e abbellita da più di 17.000 lampadine alimentate da un impianto fotovoltaico.

Giorno 2

Corniglia

Sveglia di buona mattina! Oggi si parte per Corniglia!

Il mio itinerario di 2 giorni delle Cinque Terre oggi inizia con Corniglia: il borgo più piccolo tra tutti.

Corniglia è l’unico borgo a non avere accesso diretto al mare. Si trova infatti su un promontorio di circa 100 mt dall’altezza del mare.

Una volta sceso dal treno puoi raggiungere questo piccolo paesino in due modi:

  • percorrendo con fatica (almeno per me) i 377 gradini della scalinata “Lardarina”;
  • oppure puoi raggiungere il paese con un comodo bus. Magari la scalinata è meglio farla in discesa.

 

Corniglia si sviluppa lungo la strada principale: via Fieschi. Le case qui da un lato si affacciano sulla via e dall’altro guardano il mare. A Corniglia puoi ammirare tutta la costa dall’alto regalandoti una panoramica su questo tratto di riviera ligure così famoso in tutto il mondo.

Rio Maggiore

Dopo Corniglia raggiungi Rio Maggiore in treno.

Potresti raggiungere Rio Maggiore anche da Manarola attraverso la Via dell’Amore. Un sentiero scavato direttamente nella rocca e a picco sul mare. Purtroppo ad oggi Luglio 2017 è ancora chiuso perché in fase di ristrutturazione.

Rio Maggiore è il classico borgo di pescatori. Tutto le abitazioni, alte e colorate, si accalcano sul porto.

Rio Maggiore ha due punti principali , il Castello e il porticciolo.

Il Castello domina Rio Maggiore da una collina ed è il punto più alto. Il percorso per arrivarci è un po’ faticoso ma osservare il panorama da qui ti posso assicurare che si tratta di un qualcosa di unico!

Sulla sinistra del bel vedere vedrai dei gradini in discesa, questo è l’accesso che ti porterà nella parte più bella e affascinante di Rio Maggiore: il piccolo porticciolo con le barche dei pescatori.

Acquista un bottiglia di vino nelle tante botteghe presenti, siediti in riva al porto e goditi uno degli spettacoli più belli della natura: il tramonto.

Se hai consigli o suggerimenti sulle Cinque Terre, scrivimi pure nei commenti.

 

 

Sono sicuro di metterli in pratica perché ci ritornerò quanto prima!

Vede la vita come un pirotecnico gioco. Spesso si affida al caso. Passeggero della Terra.

2 Comments

Lascia un commento

Shares