• Home
  • /
  • Austria
  • /
  • Dove dormire a Vienna: Hotel Beethoven Vienna

Triplife: Viaggiamo per aggiungere vita alla vita

TripLife vienna-933500_1280-1180x787

Dove dormire a Vienna: Hotel Beethoven Vienna3 min read

Circa una settimana e mezzo fa siamo stati a Vienna, città incantevole che ci ha stupito molto. Il centro di Vienna è un piacere per gli occhi e non a caso è stato eletto patrimonio storico e culturale dell’umanità dall’ UNESCO.  A causa di questi motivi i prezzi degli alberghi variano molto in base alla distanza dal centro, quindi dove dormire a Vienna per non spendere un capitale?

Dove dormire a Vienna

Come dicevamo i prezzi sono davvero molto variabili, in base sia alla distanza dal centro che dalla stagione. Gennaio è considerato un mese di bassa stagione quindi anche gli hotel più centrali hanno prezzi abbordabili. Un’alternativa valida per spendere poco e rimanere in centro sono gli ostelli, non adatti a tutti ma pur sempre un’ottima soluzione.

La nostra personale scelta è ricaduta sull’Hotel Beethoven Vienna, un hotel 4 stelle poco al di fuori del pieno centro storico ma comunque vicinissimo sia ai trasporti che a diversi monumenti.

La struttura

La hall dell’hotel per quanto accogliente è piuttosto anonima e poco vissuta, questo perchè ci sono alcune sale dedicate al relax di cui parleremo dopo. Vicino alla reception si trova un piccolo angolo bar dove è possibile prendere un calice di vino o liquore che sono offerti dall’hotel come benvenuto (cosa molto apprezzata).

Una volta fatto il check-in si sale al proprio piano, in totale sono sei ed ognuno di essi si contraddistingue per un tema. Il nostro, il sesto, era dedicato alle donne forti dalla fine del ‘900. Le stanze quindi cambiano estetica in base al piano e non ce n’è una uguale tra di loro.

La nostra stanza era molto ampia e caratterizzata da vari particolari di colore giallo. Oltre al letto c’erano anche una poltrona, un piccolo divano a due posti ed una scrivania. Il bagno invece era diviso in due locali, il primo con lavandino e doccia (enorme), il secondo diviso da una porta ospitava i sanitari. Una soluzione molto comoda che ci ha permesso di velocizzare molto l’utilizzo del bagno. Quasi inutile dire che la camera era pulita alla perfezione.

Per concludere la panoramica dell’hotel bisogna menzionare le diverse sale relax come la sala lettura Ludwig e il mezzanino che la sera ospita, nei fine settimana, ospita concerti di musica classica per pianoforte accompagnato dal violoncello.

La colazione

Ormai lo sapete, la colazione è uno degli elementi su cui siamo più pretenziosi e fortunatamente l’Hotel Beethoven Vienna non ci ha deluso per nulla!

Il reparto dolci era davvero molto completo: torte, biscotti, pasticcini, yogurt, marmellata fatte in casa, cornetti e tanto altro ci hanno letteralmente mandato tra le stelle. Il tutto da accompagnare agli ottimi infusi e tè.  Il reparto salato invece era meno fornito ma comunque di qualità, menzione d’onore per i tomini di capra e il pane.

Prezzo?

Nel caso in cui non sia compresa nella camera il prezzo è di 15 euro. A nostro parere un ottimo prezzo considerando il quantitativo di cibo, la qualità e la varietà. Insomma, un’ottima opzione per chi vuole fare colazione in hotel senza dover cercare un posto diverso ogni mattina. Se siete in partenza prima delle 6:30 (orario di apertura del buffet) basterà comunicarlo alla reception il giorni prima e vi prepareranno una colazione al sacco da portar via!

Conclusioni

Considerando i prezzi (ovviamente variabili in base alla scelta della stanza), la struttura dell’hotel, la colazione e sopratutto l’accoglienza ci sentiamo di promuovere a pieni voti l’Hotel Beethoven Vienna e lo consigliamo come uno dei posti migliori dove dormire a Vienna.

Per avere altre info su costi e soprattutto per prenotare l’hotel vi rimando al sito ufficiale dell’Hotel Beethoven Vienna


Scopri anche:

Come arrivare dall’aeroporto al centro di Vienna

Cosa e dove mangiare a Vienna

Lascia un commento

Shares