• Home
  • /
  • Indonesia
  • /
  • Bali: cosa devi assolutamente vedere nei dintorni di Ubud
Cosa vedere a Ubud

Bali: cosa devi assolutamente vedere nei dintorni di Ubud4 min read

Come ti ho già scritto sul mio blog, Ubud è il cuore di Bali e non solo perchè c’e tanto da vedere (qui il link) in questa piccola cittadina, ma anche perchè ci sono molte escursioni da fare nei dintorni di Ubud.

Ti consiglio di trascorrere almeno tre giorni a Ubud perchè le cose da vedere nei dintorni sono molte. Ti elenco quelle più vicine che puoi raggiungere semplicemente noleggiando uno scooter.

Cosa vedere nei dintorni di Ubud? Parti con il Tirta Empul

 Il Tirta Empul è uno dei tempi che più degli altri mi ha permesso di entrare a stretto contatto con la sacralità di questi posti. Facilmente raggiungibile da Ubud (circa 25 km) è molto conosciuto perché sorge intorno ad una sorgente di acqua ritenuta sacra dai balinesi.

Tutto il tempio è un tripudio di vasche, carpe, odori, statue di demoni e di divinità. Nella vasca principale l’acqua fuoriesce a getto da alcuni bocchettoni dove i fedeli si bagnano. E’ molto intenso vedere la loro gestualità ed il loro trasporto nel bagnarsi in queste acque per purificare la propria anima.

Ho avuto la fortuna di bagnarmi anche io in queste acque sacre e, anche se non credo nell’induismo, è stato un momento di serenità e di energia che difficilmente dimenticherò nella mia vita.

L’ingresso costa circa 2€ e per alcune aree (vasche comprese) c’è l’obbligo di indossare il sarong (ti sarà fornito se richiesto).

Il Gunung Kawi

Il Gunung Kawi si trova a circa 40 minuti da Ubud e molto vicino al già citato Tirta Empul, quindi in una mattinata è possibile vederli entrambi.

La visita al tempio è preceduta da molti negozietti che vendono braccialetti, collane, anelli in legno e sarong di ogni colore. Prima di arrivare nella valle fluviale devi affrontare circa 270 gradini in discesa. Il Gunung Kawi é uno dei monumenti più antichi e autentici di Bali. È per me senza dubbio tra le cose da vedere a Ubud e dintorni. Forse grazie ad una posizione più riparata contrariamente agli altri templi, è molto meno frequentato. Il tempio è sotto il livello stradale è questo gli dona un senso di protezione e maggiore pace.

Nella parete rocciosa che circonda il tempio si ergono numero candì, ossia i monumenti funebri della famiglia reale scavati nella roccia nell’XI secolo, alti circa 8 metri. Una volta dentro al tempio ti sembrerà di essere sul seti di un film di Indiana Jones. La folta vegetazione, lo scorrere del fiume e il piccolo villaggio dove ancora oggi vivono in piena spiritualità molti balinesi, ti daranno l’energia necessaria per risalire i 270 gradini per uscire dal templio.

L’ingresso costa circa 1€ e c’è l’obbligo di indossare il sarong.

 Le risaie di Tegalalang

Tegallalang è un piccolo villaggio situato a circa 9 km da Ubud, nel centro di Bali. L’attrattiva principale di questo villaggio, come avrai già capito, sono le sue risaie.

Le risaie di Tegallalang rientrano, per me, tra i paesaggi più belli dell’isola di Bali. Sono tra le cose da vedere nei dintorni di Ubud che maggiormente mi hanno colpito.
La collina è interamente scolpita a terrazze sulle quali cresce il riso. In alto è presente una cornice naturale formata da una foresta di palme come da cornice a queste risaie.
Essendo molte vicine ad Ubud, sono sempre piene di turisti quindi ti consiglio di arrivarci in prima mattinata.
Quando si arriva in cima lo spettacolo è da togliere il fiato! Vedere come ancora oggi i terreni di riso vengano coltivati con metodiche antiche è meraviglioso. A comunque quello nella foto sono io a “lavoro” nelle risaie.

Cosa vedere nei dintorni di Ubud

L’ingresso costa 10.000 rupie e una volta raggiunto la terrazza viene chiesta un’offerta facoltativa per poter proseguire nel percorso!

Se hai tempo ti consiglio di visitare anche le risaie di Jatiluwih. Sono a mio parere più belle di quelle che ti ho appena descritto e troverai molto meno turisti perché distano circa 40 km da Ubud.

Goa Gajah, la Grotta dell’Elefante di Bali

A solo 10 minuti da Ubud (5 km) è situato un importante sito archeologico indù conosciuto anche come Grotta dell’Elefante. La bocca demoniaca raffigurante il dio indù Bhoma (foto in basso) è l’accesso alla grotta. Ti ritroverai in un mondo sotterraneo, stretto e buio, con un piccolo sentiero che ti condurrà in una piccola stanza dove è racchiusa una statua di Ganesh, la divinità Indù a forma di elefante. Bella la sfavillante vegetazione in cui è immerso questo tempio dove puoi accedervi solo minuto di sarong.

L’ingresso costa circa 15.000 rupie, meno di un euro.

Bali da molte persone viene definita come un’isola tra le più felici al mondo e un motivo ci sarà. Queste sono solo alcune delle cose che puoi vedere nei dintorni di Ubud ma sono sicuramente quelle che mi sono più piaciute. E se non sei ancora convinto di prendere un aero per Bali ti consiglio di leggere i miei 5 buoni motivi per partire in direzione di quest’isola magica!

Vede la vita come un pirotecnico gioco. Spesso si affida al caso. Passeggero della Terra.

14 Comments

Lascia un commento

Shares