• Home
  • /
  • Polonia
  • /
  • Cosa vedere e cosa fare a Cracovia in 3 giorni

Triplife: Viaggiamo per aggiungere vita alla vita

TripLife Cosa-vedere-a-Cracovia-Stare-Miasto

Cosa vedere e cosa fare a Cracovia in 3 giorni14 min read

Lo sapevate che per visitare Cracovia sono sufficienti 3 giorni? Ebbene si, 3 giorni bastano per organizzare il vostro tour di Cracovia inserendo nel vostro itinerario tutto ciò che dovete assolutamente vedere!

Personalmente questa città mi ha colpito e sorpreso tantissimo, per la sua ricchezza in quanto a tradizione, bellezza dei suoi monumenti e cose da vedere. Per me è una delle città più belle della Polonia oltre ad essere una città economica quanto a cibo, trasporti e strutture ricettive.

Cracovia è suddivisa in differenti quartieri, ognuno dei quali si contraddistingue per delle caratteristiche ben precise:

  • il quartiere ebraico di Cracovia (Kazimierz) dove si respira tutta la storia del popolo ebraico che l’ha popolato negli anni;
  • Stare Miasto, centro storico di Cracovia, nel quale passeggiando si respira un’atmosfera fiabesca e surreale;
  • la zona del celebre Castello di Cracovia (Castello di Wawel) maestoso ed incantevole.

Insomma Cracovia è una città che ti catapulta in un’altra epoca, senza che tu neanche te ne accorga.

Seguite passo passo l’itinerario dettagliato se volete scoprire cosa visitare e cosa fare a Cracovia in 3 giorni.

Info utili su Cracovia

Voli e collegamenti dall’aeroporto di Cracovia al centro

I voli diretti dall’Italia per Cracovia sono ben suddivisi tra gli aeroporti italiani. Io sono partito da Napoli, ma ci sono voli low cost con compagnie aeree come Wizzair e Ryanair anche da Roma, Milano, Bologna ed altri.

Scopri come trovare e acquistare voli economici.

L’aeroporto di Cracovia dista soli 15 km dalla città e potete raggiungere il centro di Cracovia con autobus, taxi o transfer privati.

L’autobus è sicuramente la soluzione più economica, con circa 1€ riuscirete ad arrivare in centro, anche se i tempi di percorrenze sono leggermente più lunghi rispetto al taxi. Troverete, appena fuori dall’aeroporto, le linee degli autobus 252 o 208 (durante gli orari diurni) e la linea 902 (durante gli orari notturni) che, in poco più di mezz’ora, vi faranno raggiungere la stazione ferroviaria Glowny. Da qui arriverete a piedi in circa 5 minuti alla Piazza del Mercato (Rynek Glowny), nel cuore del centro storico, e da lì potrete muovervi secondo le vostre esigenze.

Il taxi rappresenta la soluzione relativamente più costosa, dico relativamente perché anche i taxi sono molto economici rispetto ad altre capitali europee. Una corsa dall’aeroporto al centro città costa circa 20€. Valida alternativa economica è Uber, che con 10-12€ vi porterà in centro in 10 minuti circa.

Sta a voi scegliere il collegamento dall’aeroporto di Cracovia al centro che più si addice alle vostre esigenze.

Come muoversi a Cracovia

Muoversi nel centro di Cracovia è semplicissimo: autobus, tram o a piedi. Le distanze tra un luogo di interesse ed un altro sono brevi e spostarsi a piedi è una delle soluzioni migliori se amate passeggiare.

Diversi sono gli autobus e tram per spostarvi da una parte all’altra della città, il costo è sempre di 1€ circa a persona per tratta ed in poco tempo raggiungerete tutti i posti di maggior interesse; considerate che il posto più distante dal centro è il Castello di Wawel che dista solamente 15 minuti a piedi circa dalla Piazza del Mercato. Il mio consiglio è muovervi a piedi nel centro città, per godervi appieno tutto e soprattutto perché la città essendo piccola è facilmente visitabile passeggiando.

In quale periodo visitare Cracovia

Scegliere il periodo migliore per visitare una città non è mai semplice. Io ho visitato Cracovia a fine luglio ed è stata un’ottima scelta grazie alle temperature miti e all’assenza di pioggia.

Enzo invece ha preferito visitarla a Febbraio, in pieno inverno, e vedere Cracovia innevata ammetto essere molto affascinante.

Dove dormire a Cracovia

La zona migliore dove dormire a Cracovia è sicuramente il centro storico, ovvero Stare Miasto, poiché ricco di locali, ristoranti e caffetterie dove poter soddisfare ogni esigenza senza doversi spostare troppo.

Come seconda scelta vi consiglierei il quartiere ebraico, ovvero Kazimierz, che resta comunque centrale ed offre tutti i comfort necessari. Si trovano ottime strutture prezzi vantaggiosi.

Giorno 1: cosa vedere a Cracovia

Il centro storico di Cracovia – Stare Miasto

Una guida di Cracovia che si rispetti deve assolutamente iniziare dal cuore pulsante della città, dalla storia e dalla tradizione, ovvero Stare Miasto, il celebre centro storico di Cracovia.

Stare Miasto è uno dei centri storici d’Europa che ad oggi è conservato in maniera autentica. Difatti è considerato, per la sua integrità, Patrimonio dell’Unesco.

TripLife Cosa-vedere-a-Cracovia

La piazza principale (Rynek Glowny) o Piazza del Mercato, è un’esplosione di vita, ricca di ristoranti e caffetterie dove potersi concedere una piccola pausa durante la visita della città. La celebre piazza è maestosa, e con i suoi 40.000 metri quadri vince il primato di piazza più grande della Polonia. Qui troverete i migliori ristoranti di Cracovia, dove poter assaggiare l’ottima cucina polacca o bere un cicchetto di vodka che non guasta mai.

Nel centro esatto della piazza, c’è il celebre Mercato dei tessuti (Sukiennice), un tempo centro del commercio. Il Mercato dei tessuti si dispone su due livelli. Al piano terra troverete souvenir e oggetti fatti a mano. Al piano superiore la galleria di pittura polacca del XIX secolo.

TripLife Cosa-vedere-a-Cracovia-Rynek-Glowny

Vicinissima al Mercato dei tessuti, fiancheggiata da due torri di diversa altezza, c’è la Basilica di Santa Maria, simbolo del centro storico di Cracovia. La basilica è visitabile dal lunedì al sabato dalle 11.30 alle 18.00 e la domenica dalle 14.00 alle 18.00, al costo di 2,50€ circa a persona. Durante i mesi mesi estivi si può salire in cima alla torre per godere del panorama, al costo di 3,50€ circa a persona.

La Basilica di Santa Maria è il punto di interesse che maggiormente mi ha colpito durante il mio viaggio a Cracovia.

Sempre al centro della piazza principale, è presente la Torre del Vecchio Municipio, unica parte rimasta integra del vecchio Municipio di Cracovia. La parte sottostante la torre in passato era adibita a carcere mentre oggi al suo interno si trova un teatro. La torre è alta ben 75 metri e può essere visitata tutti i giorni dalle 10.30 alle 18.00 nei mesi estivi, mentre dalle 12.00 alle 18.00 nei mesi invernali. La torre è chiusa ogni primo martedì del mese, l’ingresso costa circa 2,00€ a persona ed è gratuito ogni lunedì.

TripLife Cosa-vedere-a-Cracovia-Torre-del-Vecchio-Municipip

Inoltre, se vi state chiedendo “cosa mangiare a Cracovia?”, sappiate che il centro storico è ricco di ristoranti tipici dove poter assaggiare pietanze locali spendendo poco e con la possibilità di immergervi nella tipica atmosfera polacca. Dai famosissimi Pierogi (ravioli ripieni di carne e verdure o solo verdure), allo Zurek (una zuppa di funghi in crosta di pane), fino ai buonissimi Obwarzanek (anelli di pane semplici o ricoperti con semi vari), presenti in tanti chioschi sparsi per la città.

Castello di Cracovia (o castello di Wawel)

Il vero e proprio simbolo della città resta il Castello di Cracovia (o Castello di Wawel), un castello rinascimentale sulla collina del Wawel, nonché prima residenza del re di Polonia.

TripLife Cosa-vedere-a-Cracovia-Wavel-Castle

Un luogo incantevole, decisamente imponente, e con una storia molto particolare. La leggenda narra che in una grotta, all’interno del castello, ci vivesse un drago, “componente” della famiglia reale, che terrorizzava continuamente tutti gli abitanti della città.

La visita al castello di Cracovia si suddivide secondo vari punti di interesse.

L’ingresso dalla collina del Wawel è gratuito, tutti i giorni dalle 9.30 alle 17.00; mentre gli altri punti di interesse, sono a pagamento e hanno orari differenti.

Ecco di seguito tutti i punti di interesse:

  • Cattedrale del Wawel, luogo spirituale e molto importante per i polacchi, perché su di essa si fonda la storia della città. Si può visitare con circa 3€ per gli adulti e circa 2€ per studenti e pensionati, da Aprile ad Ottobre dal Lunedì al Sabato dalle 9.00 alle 17.00, la Domenica dalle 12.30 alle 17.00; da Novembre a Marzo dal Lunedì al Sabato dalle 9.00 alle 16.00, la Domenica dalle 12.30 alle 16.00.
  • La Grotta del Drago, famosa per la leggenda, si compone di un tunnel lungo oltre 250 metri che arriva fino alla riva del fiume Vistola dove c’è la scultura del Drago del Wawel, che ad intervalli di 5 minuti sputa fuoco dalla bocca. La visita alla grotta è possibile da Aprile ad Ottobre dalle 10.00 alle 19.00, da Novembre a Marzo la grotta resta completamente chiusa. Il costo è di circa 1€.
  • Il Palazzo Reale, che fu la prima residenza del re di Polonia; questo è suddiviso in vari settori espositivi che vanno visitati separatamente, come il Wawel Persiano (dove si racconta la storia della collina del Wawel 1000 anni fa – costo per adulti circa 2€, costo per studenti circa 1€), le Sale dello Stato (dove si conservano tutti gli elementi originali del XVI secolo – costo per adulti circa 4€, costo per studenti circa 2,50€), gli Appartamenti Reali (dove è possibile fare delle visite guidate in inglese – costo per adulti circa 5,50€, costo per studenti circa 4,50€), il Tesoro della Corona e l’Armeria (dove si conservano tutte le armature, le armi e le pietre preziose dell’epoca monarchica – costo per adulti circa 4€, costo per studenti circa 2,5€) ed il Museo di Arte Orientale (dove sono conservati tantissimi elementi di origine cinese e giapponese – costo per adulti circa 1,50€, costo per studenti circa 1€). L’accesso è gratuito a tutte le sale solamente tutti i lunedì da Aprile ad Ottobre dalle ore 9.30 alle 13.00 e da Dicembre a Marzo, ogni Domenica dalle ore 10.00 alle 16.00, gli orari restano gli stessi anche per i giorni a pagamento.

Giorno 2: cosa vedere a Cracovia

Il quartiere ebraico di Cracovia – Kazimierz

Poco distante dal cuore di Cracovia, sorge uno dei quartieri più belli, celebri e frequentati della città: il quartiere ebraico di Cracovia, in polacco Kazimierz.

TripLife Cosa-vedere-a-Cracovia-Kazimierz_2

Kazimierz è raggiungibile dal centro sia a piedi, in circa 15 minuti, che con tram o autobus in poco meno di 10 minuti. Il quartiere ebraico è stato per tanti anni la casa di una numerosissima comunità ebraica, fino alla persecuzione ed il terribile sterminio da parte dei nazisti. Ad oggi è un quartiere rinato grazie anche al film Schindler’s List (ispirato alla storia della Fabbrica di Schindler). E’ ricco di storia, con sinagoghe e monumenti dedicati agli ebrei che lo popolavano, ma anche ricco di botteghe e ristoranti tipici di cucina Kosher, tipica ebraica.

La sinagoga più importante e antica della Polonia, che si trova in questo quartiere, è l’Antica Sinagoga di Cracovia (Stara Boznica). Questa durante la Seconda Guerra Mondiale fu utilizzata come deposito per i nazisti, per poi essere completamente distrutta e ricostruita dopo anni per ospitare al suo interno la collezione ebraica del Museo Storico di Cracovia. L’ingresso è gratuito ogni lunedì mentre il costo, per gli altri giorni, è di circa 2,50€ a persona.

TripLife Cosa-vedere-a-Cracovia-Kazimierz_3

Sono tante le sinagoghe che sorgono nel quartiere ebraico, pur essendo piccolo. Tra le più celebri troviamo la Sinagoga Tempel, che nonostante sia quella costruita più di “recente”, a mio avviso è la più bella. Questa è un tempio vero e proprio che sorprende per i colori sgargianti e i tanti disegni al suo interno. Curioso è il fatto che al suo interno sono ospitati numerosi concerti. Il costo di ingresso è di 1,20€ circa a persona, tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00, tranne sabato e festivi.

TripLife Cosa-vedere-a-Cracovia-Kazimierz

Tra le altre troviamo la Sinagoga di Isaac, la più grande di Cracovia. Al suo interno è presente un museo che descrive tutta la storia del quartiere ebraico Kazimierz. Aperta tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00, tranne sabato e festivi. Il costo è di circa 1,50€ a persona.

La Fabbrica di Schindler

Il celebre film Schindler’s List, che racconta della Shoah, nella Cracovia del 1939, poco prima della seconda guerra mondiale, è ispirato totalmente ad Oskar Schindler, colui che ha dato vita a questa fantastica fabbrica di pentole che diventò rifugio per moltissimi polacchi ebrei rinchiusi nei campi di concentramento.

TripLife Cosa-vedere-a-Cracovia-Schinder

Oskar Schindler riuscì a tenere i suoi operai lontani dai campi di sterminio, riuscendo a salvare oltre 1.200 persone. Questa fabbrica ad oggi è uno dei luoghi più famosi di Cracovia, diventata un vero e proprio museo dedicato alla città sotto occupazione nazista durante la seconda guerra mondiale; un posto assolutamente da non perdere.

La fabbrica è aperta il Lunedì dalle 10.00 alle 16.00, dal Martedì alla Domenica dalle 9.00 alle 20.00, nei mesi da Aprile ad Ottobre. Nei mesi da Novembre a Marzo è aperta il Lunedì dalle 10.00 alle 14.00, da Martedì a Domenica dalle 10.00 alle 18.00. Il costo di ingresso alla fabbrica è di 5€ circa per gli adulti e di 4€ circa per gli studenti; una vera chicca che merita di essere visitata. La Fabbrica di Schindler si trova appena fuori il quartiere ebraico, attraversando il fiume Vistola e potrete raggiungerla se preferite a piedi in circa 30 minuti dal quartiere ebraico, oppure con il tram che passa sempre dal quartiere ebraico, con le linee 3, 8, 13, 18, 22, 24, 52 o 77.

Giorno 3: cosa vedere a Cracovia e dintorni

Campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau

Nei dintorni di Cracovia, come molti sapranno, ci sono due località note, purtroppo, per la loro triste storia legata allo sterminio degli ebrei da parte dei nazisti: i campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau. Due posti in cui ci si può immergere totalmente nelle emozioni e nelle sensazioni che tante, troppe persone hanno provato e vissuto all’interno di quei posti maledetti. Un viaggio nel tempo che vi farà scoprire, grazie a tanti tour guidati in italiano dei campi di concentramento, tutto ciò che accadeva tra camere a gas e forni crematori, un posto dove migliaia di persone hanno purtroppo trovato la morte. I Campi sono raggiungibili in autobus in circa 2 ore, attraverso tour guidati anche in italiano che vanno prenotati online con largo anticipo.

TripLife DSC_0029

Miniere di Sale di Cracovia – Wieliczka

Un’altra gita fuori porta che vi consiglio assolutamente di fare, per scoprire una delle maggiori fonti di ricchezza della Polonia nel passato, è la visita alle Miniere di Sale di Cracovia (Wieliczka).

TripLife Cosa-vedere-a-Cracovia-Wieliczka-Salt-Mine

In passato, da questa miniera, venivano ricavate grandissime quantità di sale per essere vendute in tutto il mondo. Oggi è un vero spettacolo sotterraneo che può essere visitato. Le miniere di Sale di Cracovia di trovano a circa 45 minuti in autobus. Anche in questo caso vi conviene prenotare il tour guidato per la Miniera di Sale di Cracovia con largo anticipo, online ed a prezzi vantaggiosi.

Questo itinerario è basato su un totale di 3 giorni pieni a Cracovia, quindi non tenendo in considerazione i giorni di arrivo e ritorno.

Potete sfruttare i giorni di arrivo e partenza per “perdervi” tra i vicoletti di Cracovia e girare senza meta, per respirarne l’atmosfera, gli odori ed i sapori.

Spero che questa guida/itinerario vi sia utile per organizzare il vostro viaggio a Cracovia e che troviate utili tutti i miei consigli.

Buon viaggio!

Lascia un commento

Shares