• Home
  • /
  • Caraibi
  • /
  • Virus Zyka: ecco ciò che devi sapere prima di partire
Le isole tropicali sono le più rischiose quando si parla di Zyka

Virus Zyka: ecco ciò che devi sapere prima di partire2 min read

Come difendersi dal virus Zyka? Lo ammetto, non sapevo neanche cosa fosse il virus zyka. Tra i tanti viaggi fatti, per la prima volta mi è capitato di andare in un’isola tropicale (Bahamas e Caraibi) dove, purtroppo, c’è il rischio di questo temibile virus. Vediamo quindi cos’è e come è possibile difendersi.

Perchè è importante sapere come difendersi dal virus Zyka

Il viaggio porta con sé molti rischi che il viaggiatore deve metter in conto e deve riuscire a gestire o meglio, anticipare.

In qualche articolo vi abbiamo innanzitutto parlato di quali sono le assicurazioni che dovete avere prima di partire in viaggio oggi, invece, come anticipato, vorrei parlarvi del virus Zyka che ultimamente è di moda, parlandovi direttamente della mia esperienza.

In partenza verso i Caraibi (meglio non pensarci troppo altrimenti vado in depressione), mi arriva una mail dalla Royal Carribean (qualche ora prima) che mi allerta sul virus Zyka proprio nelle isole in cui andrò. Fino a quel momento stavo ignorando il rischio ma, sinceramente, mi sono un attimo allarmato e quindi ho iniziato ad informarmi sul come difendersi dal virus zyka

Il viaggio è andato alla grande e nessuna zanzara ha morso me o la mia ragazza, ma voglio condividere con voi le informazioni di base che sicuramente vi aiuteranno qualora stiate programmando un viaggio in Sud America, Caraibi o isole tropicali. Iniziamo dal principio.

Che cos’è il Virus Zyka e come difendersi

La Zyka è, sintetizzando, un virus che si trasmette attraverso puntura di zanzara (tipo Aedes), si può trasmettere anche per via sessuale e trasfusioni di sangue. Ha messo paura a tante persone perché recentemente c’è stata una vera e propria epidemia. Gli effetti sono vari: febbre alta (anche a distanza di 14 giorni), tosse, prurito e quindi eruzioni cutanee, dolori muscolari, congiuntivite.

Come difendersi dal virus zyka

I paesi colpiti sono vari e potete vederli qui.

Parola d’ordine: prevenzione

La parola chiave è, in questo caso, prevenzione ed è il percorso che ho seguito e che mi ha fatto viaggiare sicuro.

  • Ho acquistato un repellente (va benissimo qualunque prodotto a base DEET, non indicati però per i bambini sotto i 3 mesi di età). Lo spruzzavo sulla pelle (ovunque) ogni due ore circa, lasciavo asciugare e poi applicavo la crema solare.
  • Ho indossato una camicia bianca, aiuta a tener lontani gli insetti in General e e mi assicuravano anche una certa “frschezza”. Quindi, capi lunghi di colore chiaro vanno benissimo (sotto, ovviamente, il costume è d’obbligo).
  • Tenere le stanze con il climatizzatore acceso e utilizzare zanzariere
  • Stare lontani da pozzanghere o acque stagnate
  • Godervi la vacanza senza ulteriori pensieri

Considerazioni conclusive

Aggiungo due cose: le donne incinte devono stare particolarmente attente, in tal caso consultate le direttive ad-hoc perché in alcuni casi non è assolutamente consigliabile fare escursioni o addirittura andare in vacanza. In tutti gli altri casi, come detto, la Zyka va curata con antibiotici e riposo, alcune volte ricovero ospedaliero, ma è raro che si possa morire. Spero vi siano servite queste dritte su come difendersi dal virus zyka .

Enjoy your holiday!

 

Insaziabile viaggiatore, vive aspettando i weekend e le ferie per partire all’avventura! Di professione digital strategist e business developer. Ricercatore in LUISS.

Lascia un commento

Shares